Continua il polverone sulla sosta a pagamento a Gaeta.  Sull’argomento interviene anche Mario Giordano, uno degli ex dipendenti della Soes, la società di Telese Terme che fino alla primavera del 2014 gestiva le linee blu nella cittadina tirrenica. Nel caos dell’attuale gestione che, a seguito di gara pubblica, è stata aggiudicata per cinque anni alla Cooperativa sociale Blu Gaeta si apre ora anche il fronte occupazionale. Mario Giordano prende spunto da un recente comunicato stampa della Cooperativa in cui questa dichiarava di essere “corretta e professionale”.  Il signor Giordano non ci sta a queste dichiarazioni e va giù duro. Le sue parole sono quelle di chi vive quotidianamente la sofferenza di non avere un lavoro da due anni. “Preciso che quanto affermato dall’attuale affidatario del servizio di controllo degli stalli blu non corrisponde alla realtà dei fatti. Non vedo tutta la correttezza e la professionalità sbandierate e per avere un riscontro di quello che dichiaro basta leggere il capitolato di appalto”, dice l’ex Soes.  Spiega: “Il capitolato prevede tutta una serie di prescrizioni a carico del vincitore della gara che, a due mesi dalla ripresa del servizio, devono ancora essere ottemperare, prima fra tutte la clausola sociale votata all’unanimità dal Consiglio comunale”.  “Secondo questa clausola, spiega Giordano,  la Blu Gaeta deve riassorbire sia gli ex dipendenti Soes che gli ex dipendenti della stessa Cooperativa”. “Ricordo all’opinione pubblica che la Cooperativa era nata due anni fa, a seguito della rescissione del contratto con la Soes,  proprio per garantire il futuro lavorativo di tutti i dipendenti del precedente gestore e non solo di una parte di essi”. “Il Sindaco Cosmo Mitrano aveva pubblicamente dichiarato che alla Cooperativa si poteva aderire o come soci fondatori o come dipendenti, a parità di condizioni. Visto che questo nei fatti non è accaduto bisogna forse pensare che l’opzione proposta era in realtà un tentativo mascherato per scremare un gruppo di lavoro che esisteva dal 2003 e creare ulteriore disoccupazione in una città già soffocata dalla carenza di posti di lavoro?“. “I soci della Blu Gaeta dicono che io ho rifiutato di lavorare per loro, cosa non vera tant’è che non esiste nessun documento da cui risulta il mio rifiuto. Tra l’altro la raccomandata in cui si chiedeva di manifestare la propria adesione alla Cooperativa e spedita dalla stessa a me non è mai arrivata!!!”. “La Blu Gaeta, pur essendo una cooperativa “sociale” sta calpestando il diritto al lavoro che è un diritto costituzionale, oltre che umano”. Giordano è un fiume in piena. “Sempre nel capitolato, dice, è prevista la fornitura di parcometri multicard in linea con la Legge di Stabilità 2016 che dal prossimo 1 luglio impone di poter pagare la sosta anche con bancomat e carte di credito”. “Come mai con tutta questa correttezza e professionalità sono stati invece installati 70 parcometri di tipo “tradizionale”?”. “Per non parlare poi di quello che sta succedendo con la fornitura dei “grattini” alle rivendite convenzionate”, continua Giordano che stigmatizza anche l’attuale stato della segnaletica orizzontale e verticale in città, “che versa in uno stato di abbandono totale”. “In altre parti d’Italia, dice, quando riprende il servizio della sosta a pagamento, si procede prima con il rifacimento della segnaletica e poi con tutto il resto”.  “La Blu Gaeta dice che qualcuno gli sta mettendo i bastoni tra le ruote ma non si sono accorti i soci che i bastoni tra le ruote se li sono messi da soli non rispettando il capitolato”. “Quello che sta succedendo è solo conseguenza dei loro inadempimenti”. “Alla luce di tutto ciò mi domando cosa aspetta l’Amministrazione comunale ad intervenire per far rispettare quanto stabilito nel capitolato preoccupandosi in via prioritaria della tutela occupazionale”, conclude l’ex dipendente.

PROGRAMMI

  • Quelli della Musica Felice
  • Radio Days
  • Spazio Blu Graffiti
  • Onda su onda
  • Blu Top Hits
  • Ti sveglio alle 6
  • Radio City
  • Il weekend del buonumore
  • Blu Jeans
  • Il lato positivo
Centralino:
+39 0771 46 00 13
Radio Spazio Blu:
Via Indipendenza, 117
04024 Gaeta LT
Diretta: ‎+39 0771 03 84 23
SMS: +39 333 21 82 300
E-mail: diretta@spazioblu.com